Cistite

La cistite è una malattia associata all'infiammazione delle pareti della vescica; è una delle infiammazioni più comuni in urologia. Di norma, questa malattia è determinata quando ci sono frequenti emissioni dolorose di urina in piccole porzioni, con impurità di sangue. Tali processi sono spesso accompagnati da un aumento della temperatura corporea. La cistite è pericolosa con il possibile sviluppo di una forma cronica o lo sviluppo di infiammazione nei reni. Molto spesso, la cistite è di natura infettiva.

La cistite è diffusa nelle donne e negli uomini, ma tuttavia è più probabile che il gentil sesso soffra di questa malattia a causa delle caratteristiche anatomiche del corpo femminile. L'uretra femminile è più corta e più larga dell'uretra maschile, rendendo più facile l'ingresso degli agenti patogeni nella vescica. Questo spiega i frequenti casi di cistite nelle donne. Le donne in età fertile sono più suscettibili alla cistite. Ci sono molti casi noti di recidiva di cistite, che peggiora significativamente la salute di una donna e influisce sulla sua vita.

Prevalenza di cistite

cistite in una donna

La cosiddetta cistite acuta è una delle malattie urologiche più comuni. Spesso puoi trovare cistite non complicata, durante la quale i microbi colpiscono solo la mucosa e non influenzano la sottomucosa.

Sulla base della ricerca scientifica, si può affermare che in Russia da 26 a 36 milioni di persone ogni anno soffrono di cistite acuta.

Le ragazze ottengono la cistite quasi tre volte più spesso dei ragazzi. La malattia viene talvolta diagnosticata nei neonati e nei bambini di età inferiore a 1 anno ed è più comune nei bambini di età compresa tra uno e tre anni, e soprattutto tra i 13-15 anni. Tipicamente, la cistite è comune nei pazienti di età compresa tra 4 e 12 anni.

La cistite cronica è una delle malattie urologiche molto diffuse. Sulla base dei dati della ricerca, la cistite cronica può essere osservata nell'11-21% della popolazione. Una significativa dispersione di dati è causata da un diverso approccio per quanto riguarda la definizione di cistite cronica. Alcuni autori di ricerca scrivono che la diagnosi di "cistite cronica" dovrebbe essere presa in considerazione quando si verificano esacerbazioni 2 volte l'anno o più.

Cistite in estate

Ci sono pochissime donne che non hanno sperimentato su se stesse i sintomi della cistite, quando il piacere delle meravigliose giornate estive era oscurato da una malattia così spiacevole. Inoltre, in estate, soprattutto quando una donna lascia una lunga distanza da casa e si ritrova in un ambiente sconosciuto, ci sono molte ragioni per la comparsa della cistite.

Molto spesso, la cistite nella stagione estiva si verifica a causa dei seguenti fattori:

  • vivere in un nuovo posto durante le vacanze, che causa problemi con l'osservanza delle regole di igiene personale;
  • ipotermia del corpo, che si verifica a seguito di bagni prolungati in acqua fredda;
  • violazione del solito regime di minzione, che è associato a muoversi, volare o trovarsi in un posto nuovo;
  • un brusco cambiamento del clima, che influisce negativamente sull'immunità umana.

Un ulteriore fattore che minaccia lo sviluppo della cistite in alcuni casi è un aumento dell'attività sessuale, sullo sfondo delle condizioni di cui sopra, che sono sfavorevoli per il corpo femminile.

Nel caso in cui il tuo fine settimana o vacanza sia comunque rovinato dal verificarsi di una malattia così spiacevole, è necessario fissare un appuntamento con un urologo il prima possibile. Per chiarire la diagnosi, dovrai sottoporti a un esame ecografico della vescica, superare un test delle urine. I farmaci antibatterici oggi agiscono efficacemente direttamente sull'agente eziologico della cistite e possono accelerare il processo di guarigione, oltre a prevenire lo sviluppo della cistite acuta in una forma cronica.

I farmaci moderni, in contrasto con i farmaci della generazione precedente, che hanno colpito l'intero corpo del paziente, colpiscono esclusivamente le aree infiammate della vescica, hanno un effetto minimo su altri organi umani. La concentrazione principale di farmaci è rivelata al massimo esclusivamente nelle urine e nella mucosa della vescica, che è infiammata. Ciò consente di ridurre al minimo l'effetto tossico su altri organi e concentrare l'intero onere sul trattamento della cistite.

Tra i farmaci usati per trattare questa malattia, vale la pena notare la fosfomicina trometamolo. Tenendo conto della sua elevata selettività di azioni con un carico tossicologico minimo sul corpo, ha un'altra qualità utile: questo farmaco non causa fototossicità in seguito. Questo è il nome di un effetto collaterale che può essere causato da molti farmaci usati per trattare la cistite. La manifestazione della fototossicità è un aumento della sensibilità alla luce solare, il verificarsi di arrossamenti o ustioni sotto l'influenza di raggi ultravioletti anche di bassa intensità. La fototossicità appare a causa della presenza di sostanze nella composizione dei farmaci che hanno le proprietà di fotosensibilizzanti o fotoreagenti. Tali sostanze causano la comparsa di una quantità significativa di radicali liberi nella pelle, che causano la distruzione delle cellule della pelle, l'infiammazione e persino le ustioni.

A differenza di altri medicinali per il trattamento della cistite, la fosfomicina trometamolo non è in grado di causare fototossicità, il che significa che può essere utilizzata senza violare il regime pianificato per le vacanze al mare. Il vantaggio del farmaco può anche essere definito la massima assenza di effetti collaterali e ciò rende possibile un trattamento sicuro e altamente efficace della cistite nei bambini e nelle donne in gravidanza.

Durante il periodo di cistite non complicata, è sufficiente assumere fosfomicina trometamolo una volta. Questo è conveniente, dal momento che non è necessario portare con sé medicinali ed essere distratti dal loro uso durante le vacanze. Il farmaco affronta bene la forma cronica e la cistite complicata, ma in questi casi è prescritto su un programma più complesso.

Cistite durante la gravidanza

La domanda su come questa malattia influenzi la gravidanza è molto spesso interessata al gentil sesso. In tutti i pazienti, l'infiammazione della vescica provoca sensazioni spiacevoli e per una donna in una tale posizione, che ha un'immunità debole, questa malattia potrebbe diventare un test serio. Le donne incinte che devono affrontare i sintomi dell'infiammazione della vescica devono affrontare molti problemi. La cistite durante la gravidanza è senza dubbio pericolosa, ma con l'accesso tempestivo a un medico si possono prevenire conseguenze indesiderate. L'automedicazione o l'ignoranza della malattia può provocare una complicazione molto grave, come un'infezione renale. I batteri possono danneggiarli seriamente. La mucosa della vescica, che è infiammata, può avere un effetto negativo sul feto. C'è la possibilità di dare alla luce un bambino prematuramente, con la presenza di un deficit di peso.

Cistite infantile

Si ritiene che solo gli adulti siano suscettibili alla cistite, ma non è così. Inoltre, non esiste un limite di età per questo tipo di malattia. Sia gli adulti che i bambini e le persone di età avanzata possono ammalarsi. La cistite colpisce sia uomini che donne e pazienti molto giovani, ma il trattamento della cistite nei bambini ha le sue caratteristiche.

Molto spesso, la cistite nei bambini si verifica a causa dell'ipotermia. L'agente patogeno principale sono i batteri e le infezioni fungine e virali sono estremamente rare.

Cause di cistite

Nel 70-95% dei pazienti che soffrono di cistite acuta, è stata causata da Escherichia coli (E. coli), nel 5-20% si osserva stafilococco (Staphylococcus saprophyticus), nei restanti pazienti, Proteus (Proteus mirabilis) e Klebsiella sp.

Di norma, la cistite è causata da organismi di flora condizionatamente patogena. Gli studi hanno confermato che gli agenti causali della cistite potrebbero non essere necessariamente batteri, è abbastanza possibile contrarre la cistite causata dal virus del micoplasma, dalla clamidia, dal Trichomonas e da altri funghi.

L'elevata prevalenza di cistite tra le donne è dovuta non solo alla breve lunghezza dell'uretra, ma anche al suo ampio lume e alla sua posizione fisiologica rispetto ad altri organi. L'uretra nelle donne, a differenza dell'uretra negli uomini, è più vicina all'ano. A causa di tali caratteristiche anatomiche del corpo femminile, il corpo è scarsamente protetto dall'ingresso di microbi patogeni nell'uretra, quindi i microbi possono facilmente migrare nella vescica, che può causare cistite.

Negli uomini, la cistite è meno comune. Le cause della manifestazione di questa malattia negli uomini sono più spesso i processi infiammatori dell'uretra, dell'epididimo, delle vescicole seminali e della ghiandola prostatica. Succede che la penetrazione dell'infezione nell'area dell'uretra si verifica a causa del cateterismo. Il rischio di cistite raddoppia dopo il cateterismo vescicale negli uomini con adenoma prostatico, dove la frequente ritenzione urinaria è uno dei sintomi. La probabilità di sviluppare cistite aumenta anche dopo l'introduzione di un catetere in una donna incinta o in una donna che ha appena partorito, questo si basa su una diminuzione del tono delle vie urinarie.

Sintomi di cistite

Negli adulti, la cistite di solito provoca minzione frequente e dolorosa. La natura del dolore è descritta come una sensazione di bruciore. L'urina cambia, può avere un forte odore, diventare torbida e avere impurità nel sangue. In questo momento, lo stato di salute potrebbe deteriorarsi e potrebbe esserci un dolore costante nella regione lombare. Negli anziani e nei bambini, i sintomi della cistite sono generalmente meno evidenti. Possono presentare sintomi come febbre, dolore addominale e nausea.

Diagnosi di cistite

Quando diagnostica una malattia, un urologo esamina i dati dell'analisi delle urine, nonché i risultati di un'ecografia della vescica. Per determinare l'eziologia della cistite, ricorrono a colture batteriche di urina e prendono anche un tampone dall'uretra. Nella maggior parte dei casi, le cause della cistite possono essere batteri di flora condizionatamente patogena, vale a dire stafilococchi, streptococchi, Escherichia coli, ecc. Spesso la cistite si verifica a causa dell'infezione da agenti patogeni che possono essere trasmessi sessualmente: ureaplasma e micoplasma. Il trattamento della cistite comporta l'effetto dei farmaci sugli agenti infettivi che potrebbero innescare lo sviluppo della malattia.

Trattamento della cistite

Una rapida cura della cistite e persino una completa riabilitazione della mucosa è possibile se non si posticipa l'inizio del trattamento, ma si utilizzano immediatamente farmaci di sufficiente efficacia. Le possibilità di eliminare completamente la cistite aumenteranno con la tempestiva diagnosi corretta e l'uso di farmaci che colpiscono il centro dell'infezione. Iniziare il trattamento in una fase successiva o prescrivere un trattamento che elimini solo i sintomi della cistite senza influenzare la zona patogena può trasformare la cistite acuta in cronica.

illustrazione di cistite

Il compito principale che deve affrontare il medico che cura la cistite è la distruzione dei microbi patogeni che sono penetrati nell'area della vescica e hanno provocato l'infiammazione della mucosa. La definizione dei farmaci per il processo di terapia antibiotica della malattia avviene secondo i seguenti parametri: la durata della malattia, la gravità dei sintomi. Inoltre, durante la selezione dei farmaci, vengono presi in considerazione i probabili effetti collaterali, il metodo e la velocità della loro eliminazione, l'assorbimento del farmaco, la presenza di ulteriori malattie e altro ancora.

L'efficacia del farmaco durante il trattamento della cistite è dovuta alla capacità di questo farmaco di influenzare alcuni microrganismi. È importante ricordare che i batteri che causano la cistite si adattano e diventano immuni agli antibiotici nel tempo. Un paio di decenni fa, il trattamento della cistite è stato implementato con successo a spese di biseptolo, campicillina, palina, nitroxalina. Ma dopo un po ', il principale agente causale di questa malattia, vale a dire Escherichia coli, divenne resistente agli effetti dei medicinali sopra elencati. Inoltre, i farmaci per l'eliminazione della cistite, che appartengono alla generazione precedente, avevano un livello di tossicità molto elevato, per cui causavano molti effetti collaterali. Quando si sceglie un farmaco, è necessario prestare attenzione al costo del trattamento, perché è determinato dal costo non solo di una pillola, ma dalla reale efficacia del farmaco, dalla durata della somministrazione e dal possibile rischio per il salute del paziente.

Oggi ci sono medicine relativamente convenienti per il trattamento della cistite, che influenzano selettivamente l'agente eziologico della malattia, un medico qualificato consiglierà proprio un tale trattamento. Quando entra nel corpo, il farmaco si concentra all'interno della vescica, il che lo rende più efficace. Inoltre, l'uso di antibiotici moderni fornisce una riduzione della durata del trattamento per la cistite, protegge al massimo dagli effetti collaterali e riduce il rischio per l'intero corpo del paziente.

Come accennato in precedenza, uno dei farmaci per la cistite più popolari oggi è Monural. In caso di manifestazioni di cistite acuta, sarà sufficiente una singola dose di questo farmaco. Durante il trattamento della cistite cronica, molto probabilmente sarà necessario aumentare la dose a 2 bustine del farmaco, che dovranno essere assunte lo stesso giorno.

Tuttavia, durante l'assunzione di fosfomicina trometamolo, è importante non dimenticare altri metodi di trattamento di questa malattia. È necessario almeno per la durata del trattamento rimuovere i cibi grassi e piccanti dalla dieta quotidiana, aumentare la quantità di liquidi consumati e anche prevenire l'ipotermia. Un termoforo caldo, che viene posizionato nell'addome inferiore, è utile per la cistite. È anche possibile un trattamento complesso della malattia mediante ionoforesi, induttotermia o UHF. Non dimenticare che durante alcune malattie ginecologiche sono vietate le procedure termiche.

In ogni caso, il medico consiglierà la domanda su come curare la cistite, perché qualsiasi automedicazione potrebbe essere inefficace, anche se l'hai già usata prima.

Suggerimenti utili per prevenire la cistite

  • cercare di evitare l'ipotermia;
  • nonostante le circostanze, seguire attentamente le regole di igiene;
  • quando si eseguono procedure igieniche, utilizzare prodotti neutri e delicati;
  • durante le mestruazioni, cambiare il tampone igienico in modo tempestivo;
  • visitare il bagno in tempo, non tardare in caso di necessità;
  • bere molti liquidi;
  • è consigliabile rinunciare agli indumenti stretti, perchépuò, schiacciando, compromettere la circolazione sanguigna nella regione pelvica;
  • cercare di normalizzare l'attività intestinale. Se hai una tendenza alla stitichezza, è consigliabile aumentare l'assunzione di frutta e verdura fresca.

In questo caso, i sintomi e il trattamento della cistite non saranno un problema per te.